Vai ai contenuti

Menu principale:

BluSAX

Search

Arcangeli

Portfolio > Realizzazioni

Trinità
55 * 45 * 2 cm
2016/9
Trittico
Le ante chiuse mostrano la Trinità di Rublev schematizzata, incisa a pirografo, dorata. Sovrapposta la visione geometrica dell'icona.

San Michele Arcangelo
27 * 45 * 2 cm
2016/6

Trinità
(Andrei Rublev)
24 * 31 * 2 cm
2015/1

Trinità
27 * 33 * 2 cm
2013/5
L'icona originale che ha ispirato la scrittura dell'icona qui raffigurata, risale alla prima metà del XIX Secolo e attualmente è presente al museo d'arte di Choluj
La tradizionale scena dell' "Ospitalità di Abramo", primo archetipo della manifestazione trinitaria nella storia dell'Antica Alleanza, è risolta secondo lo schema tradizionale, in cui intervengono nuovi elementi, dettati da un lato dal gusto delle innovazioni introdotte dalla pittura occidentale, e dall'altro da una ripresa, ormai non più consapevole, di elementi della tradizione più antica. Un esempio di questo secondo tipo è la fontana a cui si abbeverano gli uccelli, che si trova fin dall'arte paleocristiana e compare talvolta nella scena della Natività della Madre di Dio (simbolo della verità divina cui si abbeverano le anime), ma qui viene ripresa semplicemente come motivo ornamentale. Elementi occidentalizzanti sono l'uso della prospettiva nella resa della dimora di Abramo, all'interno della quale intravediamo la figura di Sara la riffigurazione sullo sfondo della città di Sodoma che sostituisce il tradizionale monte, simbolo dello Spirito. Secondo la tradizione è invece raffigurato il gruppo centrale, costituito dai tre angeli serviti da Abramo (la prospettiva, la disposizione delle figure, la raffigurazione dei volti e delle vesti seguono i canoni consueti): le figure sono convenzionali e appiattite e danno l'impressione di essere sovrapposte artificialmente allo sfondo, caratterizzato da profondità prospettica.

Trinità
(Andrei Rublev)
31 * 40 * 2 cm
2012/6


Torna ai contenuti | Torna al menu